Salute e Benessere: I 4 Livelli di approccio alla Medicina

by / martedì, 24 settembre 2013 / Published in Blog

Nuove scoperte e informazioni per la moderna scienza medica avvengono di continuo e in modo rapido. I molti modi di pensare e di affrontare lo stesso problema di salute da parte di differenti discipline e facoltà confondono i pazienti, ma molte volte anche i dottori stessi.

 

Da che dottore andare e che trattamento scegliere?

Medicina convenzionale, medicina alternativa, omeopatia, medicina naturale, medicina funzionale sono tra le molte diverse scuole che esistono oggigiorno e ognuna ha da proporre differenti prospettive ed opinioni sul trattamento.
È possibile trovare un punto comune? Possono essere classificati i diversi approcci per poter usare ciò che è meglio da ogni area e modo di approccio?

Conoscenza scientifica e osservazione oggettiva

La scienza, per definizione, è l’osservazione oggettiva e la trasmissione di conoscenza. Ma la verità è che, come ogni altra attività umana, è difficile escludere la possibilità del fattore soggettivo, quindi anche nella scienza è inevitabile che le opinioni e le credenze personali di ciascun scienziato formulino ed entrino nei suoi commenti e nelle sue conclusioni.

Ci sono molti esempi simili nella storia della medicina, come quello di William Harvey, che scoprì la circolazione del cuore nel 1628. Quando per primo affermò che il cuore funziona come una pompa che spinge il sangue attraverso il corpo, un famoso medico dei suoi tempi disse che preferiva mille volte sbagliare con Galeno (allora la teoria prevalente era che circolassero nel corpo fluidi buoni e cattivi sotto forma di onde) piuttosto che avere ragione con Harvey.

Il sanguinamento di pazienti per eliminare il fluido cattivo era comune causa di morte a quel tempo. Persino 200 anni dopo le scoperte di Harvey, nel 1799, il primo presidente degli Stati Uniti George Washington morì a causa di questo “trattamento”, che avevano proposto i migliori dottori.

È perciò inevitabile che gli scienziati, come umani si innamorino del proprio lavoro, delle proprie scoperte e delle cose con cui erano d’accordo molte volte durante le loro carriere.
È stato osservato che durante l’evoluzione della scienza sono necessarie più di 3 generazioni per integrare e accettare un cambiamento nel modello scientifico prevalente.

Oggi viviamo in qualcosa mai successo prima nella storia umana: viviamo nell’età dell’informazione. La velocità del movimento e della creazione di nuove informazioni è inafferrabile. Si stima che la conoscenza umana scritta ci abbia messo 300 anni per duplicarsi, dal 1450 al 1750; oggi la conoscenza umana scritta si duplica ogni anno e per il 2020 si prevede che cio’ succeda ogni 72 giorni!

È possibile vivere la nascita e la scomparsa di una teoria entro la stessa generazione. Come il passaggio dal modello idraulico del colesterolo–liquido di cattiva qualità che ostruisce i tubi in cui circola al modello dell’infiammazione come una causa alla base dell’aterosclerosi (Harvard Medical School, 2011).
La sovrabbondanza di dati e le opinioni e direzioni senza fine che si aprono davanti a noi, più che mai, sono forse il più grande problema per i ricercatori e gli scienziati di oggi.

A che punto siamo adesso allora?

La medicina può raggiungere l’organismo umano in modo terapeutico e diagnostico in 4 diversi livelli. Ogni livello e modo di pensare hanno la propria applicazione e sono efficaci su specifici problemi di salute. i quattro livelli sono:

  • Anatomico
  • Biochimico-molecolare (metabolomica)
  • Elettromagnetico
  • Pensiero

 

1. Approccio alla medicina anatomico

anatomyIl primo livello è l’approccio anatomico. Qui osserviamo il corpo umano attraverso un aspetto visivo, come un set di organi che lavorano insieme per il regolare funzionamento del organismo umano.

Questa è una scuola e un modello che ha dominato il pensiero fino agli anni ’50. Ecco perché ancor oggi le specialità mediche sono determinate dai rispettivi organi (cardiologia, gastroenterologia, dermatologia, nefrologia, ecc.).

Essa dimostra un’efficienza senza rivali nella gestione e nel trattamento di emergenze e problemi acuti di salute.

La frattura di un osso, la sezione trasversale o il blocco di un’arteria, una polmonite, necessitano di un intervento immediato per ripristinare la continuità e la funzione anatomiche. Ebbene l’applicazione di questo modello ai problemi di salute cronici ha un’efficacia limitata.

Se ti fai male ad un ginocchio, per esempio, l’applicazione di ghiaccio, l’immobilizzazione e l’uso di una medicazione anti-infiammatoria possono velocizzare la guarigione e ridurre il dolore e l’infiammazione. Tuttavia, l’uso di un tale trattamento nel caso di dolore dovuto ad un’osteoartrite (artrite cronica) non ha uno scopo terapeutico, ma solo uno scopo di sollievo. Il risultato finale è che l’artrite peggiora e compaiono anche effetti collaterali dovuti all’uso cronico di antidolorifici.

I problemi di salute cronici potrebbero essere spiegati meglio dopo le scoperte che hanno cominciato a verificarsi dalla metà del secolo scorso. Lo studio e la comprensione dell’organismo a livello delle cellule e delle molecole tramite il largo uso della microscopia elettronica dagli anni ’60 in poi hanno segnato l’entrata della medicina nell’era della biochimica, della genetica e della biologia molecolare.

2.Approccio alla medicina biochimico e molecolare (Metabolomica)

mitochondriaAl secondo livello cerchiamo di ripristinare l’equilibrio biochimico del corpo. Il nostro corpo è una macchina a combustione interna che brucia carbonio (glucosio) in presenza di ossigeno. Ovviamente serve una grande abbondanza di nutrienti per farla funzionare.

Questa è una catena di reazioni chimiche che passo dopo passo porta alla produzione di energia e ad una normale funzione cellulare.

L’ambiente moderno, il cambiamento di stile di vita, la carenza di nutrienti necessari e l’aumentato carico di tossine contribuiscono alla perdita del necessario equilibrio biochimico e all’incidenza di malattie.
Insieme con il trattamento palliativo è ora possibile misurare e valutare lo stato metabolico e biochimico del corpo umano.

Analisi ormonali, biochimiche e molecolari (metabolomica) ci permettono di avere un quadro completo dello stato biochimico e molecolare del corpo umano attraverso lo studio dei componenti prodotti dal metabolismo (metaboliti). Lo studio dei metaboliti al fine di sviluppare una terapia individualizzata è chiamato Metabolomica.

Il medico conoscendo la deviazione dalla funzione ottimale può gradualmente riportare il corpo ad una normale funzione, mettendo maggior enfasi nel rafforzamento della salute del paziente insieme alla gestione della malattia.

3. Approccio alla medicina elettromagnetico

frequencyAl terzo livello abbiamo l’approccio al campo elettromagnetico del corpo umano. Sappiamo che ogni cellula nel nostro corpo ha il suo proprio campo elettromagnetico: la Forza Elettromagnetica totale delle cellule forma il campo elettromagnetico del nostro corpo.

Quando facciamo una risonanza magnetica, questa utilizza le proprietà dei campi elettromagnetici. Entriamo in un enorme magnete, allineiamo tutti i campi magnetici del nostro corpo nella stessa direzione e facciamo una foto che usiamo pero’ per fare una diagnosi anatomica. L’elettroencefalogramma e l’elettrocardiogramma sono anche applicazioni di cambiamenti registrati nel campo elettromagnetico del cervello e del cuore.

Lo studio dei campi elettromagnetici nel corpo umano è stato oggetto di una vasta ricerca scientifica per oltre 100 anni. Sia la NASA che il programma spaziale russo hanno portato allo sviluppo di un grande volume di conoscenze in questo campo.

Nel 2009 un team greco di scienziati del Dipartimento di Fisiologia, Facoltà di Medicina di Ioannina, ha ricevuto il primo premio globale nella ricerca sull’applicazione dei campi elettromagnetici. La crescita esplosiva nel campo dei computer ha permesso lo sviluppo di tecnologie che possono usare le frequenze elettromagnetiche sia per scopi diagnostici che terapeutici.

Credo che non sia lontano il momento in cui entreremmo in una macchina simile allo scanner per la risonanza elettromagnetica che individuerà e ripristinerà i differenziali del nostro campo elettromagnetico a scopo terapeutico.

Questo è il livello al quale interviene l’omeopatia. Le soluzioni omeopatiche dopo diluizioni multiple non contengono più il materiale originale in forma chimica, ma rimane in soluzione l’impronta elettromagnetica. Ma per essere capaci di ripristinare l’equilibrio elettromagnetico è basilare avere un’adeguata continuità biochimica ed anatomica.

Allo stesso modo in cui una persona può agire in modo terapeutico nel campo elettromagnetico, può anche causare dei danni. L’ambiente moderno fatto di costruzioni, il cibo e tutti i tipi di dispositivi e network possono causare interferenze e cambiamenti costanti nel campo elettromagnetico del corpo umano. Un estensivo resoconto degli scienziati della NASA su questa materia è disponibile nelle fonti, alla fine di questo articolo.

4. Il Pensiero, livello dominante

Quantum-physics-736895La posizione di Anassagora , “il principio di tutte le cose è la Mente”, non è mai stata più attuale. La moderna fisica quantistica e l’epigenetica si sono fatte avanti per verificare la posizione soprastante con criteri scientifici inconfutabili.

Il pensiero per il nostro corpo è come un software (programma) per il computer. L’unica differenza è che, mentre il computer ha bisogno di un operatore per introdurre un programma, la mente umana è capace di pensiero originale. Scoperte, artefatti, filosofie ed intere culture sono cominciate da un pensiero.

Il ponte tra il pensiero e le funzioni fisiche sono le nostre emozioni. Se guardiamo il lato anatomico vediamo che la corteccia cerebrale è associata con la ghiandola pituitaria e l’ipotalamo, dove si trovano i centri regolatori del sistema ormonale.

Semplicemente, un pensiero comporta un’emozione e questa, a sua volta, causa la secrezione di un ormone.

Se pensiamo ad una volta in cui siamo in difficoltà, questo può farci provare il senso della vergogna, che ci fa arrossire le guance. Diverse emozioni come la paura, la gioia, la noia, la tristezza causano simili secrezioni ormonali.

In un mondo moderno dove l’incertezza riguardo il futuro e la paura per noi stessi e coloro che amiamo sono sentimenti dominanti, sono destinate ad essere colpite direttamente sia la nostra salute fisica che la nostra condizione spirituale. Lo stress psicologico è convertito in biologico, disturba l’equilibrio metabolico e ormonale e spesso è il grilletto o tante volte anche la causa dietro le malattie croniche.

Il medico deve aiutare il paziente a separare lo stress metabolico da quello psicologico, altrimenti questo circolo vizioso peggiora costantemente nel paziente e tante volte anche la salute del medico stesso.
I medici sono un sottoinsieme della popolazione con indicatori maggiori di morbidità in malattie associate con lo stress.

Un duro lavoro

Riassumendo, la scienza medica può approcciare la nostra salute a 4 livelli: Pensiero, Elettromagnetico, Biochimico-Molecolare (metabolomica), Anatomico.

Come si può facilmente comprendere, il lavoro del moderno terapeuta è molto pesante e difficile, perché ogni cosa che ci circonda tende a destabilizzare la salute dei suoi pazienti a tutti i livelli sopracitati. Dal cibo fino al telegiornale, siamo sempre esposti a fattori che hanno una direzione opposta a quella della buona salute.

Questi dati possono diventare uno strumento per identificare facilmente da dove si viene attaccato e in che direzione si deve girare. Maggiore è la comprensione di una materia, maggiori sono la volontà e la nostra abilità nel fare qualcosa a riguardo.
Oggi, benché viviamo in un periodo particolarmente difficile per molte ragioni, siamo ciò nonostante capaci di fare molto più per la nostra salute di qualsiasi altro momento nella storia umana.

Alla vostra salute!

______________________________________________________
Fonti:
en.wikipedia.org / wiki / File: William_Harvey_2.jpg
en.wikipedia.org / wiki / Nuclear_magnetic_resonance
www.britannica.com / EBchecked / Anaxagoras
hmg.oxfordjournals.org/content/6/9/1451.full
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21170889
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21109217

3 Responses to “Salute e Benessere: I 4 Livelli di approccio alla Medicina”

  1. vittorio veronesi says :

    Buon giorno, sono Vittorio Veronesi, ho completato il corso Einum on line e ho cominciato, tempo permettendo, a fare il reseller di prodotti Meetab.
    Sono molto interessato ovviamente, a questi nuovi approcci terapeutici divulgati dal Dott. Tsoukalas e relativo staff.
    In particolare mi appassiona, in quanto ne sono un po vittima, il quarto punto, ovvero l’incidenza dello stress emotivo sul benessere generale. Interessante l’articolo appena letto e chissà che riuscissi con voi, a tentare di risolvere tale problema che si riflette spesso a livello notturno attraverso un cattivo riposo e con le conseguenze che si conoscono.
    Sono affascinato dal vs lavoro, complimenti!
    vittorio

  2. vittorio veronesi says :

    spero il commento appena scritto sia stato da Voi ricevuto correttamente
    Cordialità
    vittorio veronesi

TOP
Password Reset
Please enter your e-mail address. You will receive a new password via e-mail.